martedì, febbraio 10, 2009

Ma ci fate o ci siete?

Un amico laico ha pubblicato su FB questa analisi dell'operato del nostro Premier apparsa sul blog Vibrisse.
Ora, a parte i catastrofismi, che non condivido, il blogger arriva sostanzialmente alle stesse conclusioni cui sono arrivato io, ovvero che l'intervento del Governo, giunto con grande ritardo, si spiega non come un afflato etico, ma come uno strumento per ottenere un risultato politico. L'obbiettivo, a mio avviso, non era la svolta autoritaria sospettata da Vibrisse, ma piuttosto, come ho già scritto, quello di ridurre la Chiesa e il mondo cattolico a una setta di integralisti bisognosa dell'ombrello di Berlusconi e completamente invischiata col governo di centrodestra. Comunque sia, come riconosce anche Vibrisse, l'unico strumento per ottenere che Berlusconi non raggiungesse i suoi scopi era tenere in vita Eluana. Allora chiedo al mondo laico: perché avete permesso in maniera plebiscitaria che Eluana morisse? Siete masochisti o la decisione di far morire Eluana era più importante del consegnare il paese nelle mani di un presunto dittatore? Non siate ipocriti, è stato comodo essere complici del Governo, facendo finta di dissentire dal premier, perché pure voi lo sapevate che per Eluana non c'era più scampo e, in fondo, togliersi dai piedi quei noiosi rompiscatole dei cattolici era un'occasione troppo ghiotta. Obbiettivo raggiunto.

Etichette: , ,

lunedì, febbraio 09, 2009

Eluana è morta

...

Se il divo Giulio alza le braccia...

Inizialmente, sono rimasto di stucco (una reazione simile a quella di Stefano Lorenzetto su Il Giornale). Ma come? Giulio Andreotti si schiera a favore della soppressione di una vita? a favore del Presidente Napolitano che, in pratica sacrifica Eluana alla ragion di stato? Poi, passato il disappunto, ho riletto con attenzione l'intervista rilasciata a La Stampa e mi parso di intuire il motivo che ha spinto il Senatore a vita a quelle dichiarazioni.
Forse è davvero lo stesso motivo che lo convinse a firmare nel 1978 la legge che introduceva l'aborto in Italia, ma oggi come allora vi ho intravisto la lungimiranza del politico di razza.
"La battaglia è perduta!", sembra volerci dire il Senatore,"non c'è più tempo per salvare Eluana,la maggioranza degli italiani è a favore del padre Beppino, a favore di Napolitano, ma anche del testamento biologico e probabilmente dell'eutanasia, evitiamo il peggio!" E il peggio che il divo Giulio ci scongiura di evitare è quello di far risultare definitivamente il Papa, la Chiesa e la gran parte dei Cattolici come delle forze oscurantiste, reazionarie e antidemocratiche. Allora sì che i cattolici non verrebbero più ascoltati, ridotti a poco più di una setta di integralisti, bisognosi della protezione di Silvio Berlusconi, l'anarca etico, oggi improvvisamente trasformatosi nel paladino della vita e della libertà religiosa. Forse ha ragione, Senatore: tanta cagnara e poi non siamo nemmeno riusciti a salvarla quella povera ragazza, forse sarebbe stato meglio fare un passo indietro...

Etichette: , ,

domenica, febbraio 08, 2009

Proviamoci!

dal blog di Claudio Risé DIARIO DI BORDO: NON IN NOSTRO NOME!



Scarica la cartolina in .pdf


---------------------------------------------------------------------------


APPELLO AL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA PER SALVARE LA VITA DI ELUANA ENGLARO

Signor Presidente,

la tragica fine che si prospetta per Eluana Englaro non lascia indifferente la coscienza civile dell'Italia.
Eluana è portata a morte senza che sia stata accertata in maniera incontrovertibile la sua volontà, né l'irreversibilità del suo stato vegetativo.

Eluana rischia dunque di morire sulla base di una volontà solo presunta, e sarebbe l'unica persona a subire una tale sorte, poiché nessuna delle leggi sul fine-vita in discussione in Parlamento permetterà più questo obbrobrio.

Signor Presidente, Le chiediamo fermamente di non permettere questa tragedia, che sarebbe un insulto sanguinoso alla storia, alla cultura, all'identità stessa del nostro Paese, convinti come siamo che nessuno deve essere costretto a morire per un formalismo giuridico.

Le chiediamo un intervento perché – di concerto con il Governo – sia data una moratoria alla sospensione dell'alimentazione e idratazione cui è sottoposta Eluana, in attesa che il Parlamento – nelle cui fila si è già appalesata un'ampia maggioranza in sintonia con la maggioranza che vi è nel Paese – possa pronunciarsi su un'adeguata legge.

Siamo certi che Ella non rimarrà insensibile al nostro appello.

Primi firmatari:
Roberto Formigoni
Giancarlo Cesana
Francesco Cossiga
Vittorio Feltri
Mario Giordano
Dino Boffo
Giorgio Vittadini
Maurizio Gasparri
Fabrizio Cicchitto
Rocco Buttiglione
Paola Binetti
Antonio Baldassarre


per firmare e far firmare: APPELLO AL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Etichette: ,

  • LA MIA PAGINA SU FACEBOOK
  • MIA RASSEGNA STAMPA
  • IL SUSSIDIARIO.NET
  • ASIANEWS
  • DEUS CARITAS EST
  • SPE SALVI
  • LETTERA DEL SANTO PADRE AI VESCOVI, AI PRESBITERI, ALLE PERSONE CONSACRATE E AI FEDELI LAICI DELLA CHIESA CATTOLICA NELLA REPUBBLICA POPOLARE CINESE
  • Motu Proprio Summorum Pontificum sulla "Liturgia romana anteriore alla riforma del 1970"
  • SOSTEGNO AL GRAN DUCA DEL LUSSEMBURGO
  • INSEGNANTI E GENITORI: NO ALLO STATO CHE DROGA. UNA RACCOLTA DI FIRME PER IL BENE DEI NOSTRI FIGLI
  • IL COVENANT MARRIAGE
  • IL REPLICANTE
  • CATIA L'HA VISTO
  • PALADINI DELL'OCCIDENTE
  • Il Blog di Costanza Miriano
  • 40 per 40
  • Diario di bordo Il blog di Claudio Risé
  • Claudio Risé
  • in particolare la pagina:"documento per il padre"
  • Libreria del Ponte
  • Tempi
  • Lo Straniero di Antonio Socci
  • Fatti sentire
  • Papa Ratzinger blog [5]
  • Sacri Palazzi di Andrea Tornielli
  • Cara Irma...
  • La Z di Zoro
  • Free Your Mind di Fulvia Leopardi
  • CUORE DI CHINA
  • IL LUNGO ADDIO
  • LE BLOG DE NEPO...
  • PALAZZO APOSTOLICO di Paolo Rodari
  • RADICICRISTIANE
  • KATTOLIKO PENSIERO
  • CROSSROADS
  • ALEF
  • IL FILO A PIOMBO
  • ETENDARD
  • L'ORA DEL VESPRO
  • Il Foglio
  • Il Foglio: lista per la moratoria
  • Giovanni Salizzoni
  • Claudio Risé
  • Francesco Agnoli
  • Mammestufe di Diana Zancheddu
  • Olimpia Tarzia
  • Lista Ferrara Lombardia
  • Lista Ferrara Liguria
  • Loris Brunetta
  • Giorgio Gibertini
  • Matilde Leonardi
  • Elisabetta Pittino, Stefano Savoldi e Paolo Picco,
  • Francesca Talamucci
  • Marco Tumbiolo
  • Passaggio al bosco
  • Maschi selvatici
  • Carlo Melina
  • Asianews: dossier moratoria
  • CAV ambrosiano
  • Movimento per la vita
  • Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII
  • S.A.V. Bologna
  • BIOS Bologna